Dipartimento ASSI - Ufficio Amministrativo

PROVVIDENZE ECONOMICHE agli INVALIDI CIVILI

VIA BOITO 2 - 20052 MONZA - Tel. 039/2384562 (9:00 - 12:00)

.

 

INFORMAZIONI

PERCORSO PRATICA

VERBALE di INVALIDITA'

CODICI di INVALIDITA'

DETERMINA

MODULISTICA (Download)

IMPORTI

LIMITI di REDDITO

AVVERTENZE per la FIRMA

TRATTAMENTO DATI PERSONALI

NORME GENERALI

DOVE SIAMO

CONTATTI

INVALIDI CIVILI

ASSEGNO MENSILE di ASSISTENZA

PENSIONE DI INABILITA'

INDENNITA' di ACCOMPAGNAMENTO

INDENNITA' di FREQUENZA (minori)

CIECHI CIVILI

INDENNITA' SPECIALE

PENSIONE

INDENNITA' DI ACCOMPAGNAMENTO

SORDI

PENSIONE

INDENNITA' di COMUNICAZIONE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PDF

Italiano

...Audio

Pagina in lingua Italiana Pagina in lingua Inglese Pagina in lingua Francese

L'ASSEGNO MENSILE di ASSISTENZA

Ultimo aggiornamento: Settembre 2010

ASSEGNO MENSILE DI ASSISTENZA
(Legge 118/71 e Legge 247/2007)

L' Assegno Mensile di Assistenza viene erogato agli Invalidi Civili parziali in possesso dei seguenti requisiti:

  • CODICE 3 (parte terza del verbale di invalidità) dal 74% al 99%
    INVALIDO con riduzione permanente della capacità lavorativa in misura SUPERIORE ai 2/3 (artt. 2 e 13 legge 118/71).

  • ETA' compresa fra i 18 e i 64 anni.

  • LIMITI DI REDDITO

    L'Assegno Mensile di Assistenza è vincolato dai limiti di reddito stabiliti dalle vigenti disposizioni di legge.
    Vedi Tabella Limiti di reddito - 1^ colonna.

    LEGGE 14/2009 - ART. 35 COMMI 8 e 9 (in vigore dall'1/4/2009)
    8. Ai fini della liquidazione o della ricostituzione delle prestazioni previdenziali ed assistenziali collegate al reddito, il reddito di riferimento e' quello conseguito dal beneficiario e dal coniuge nell'anno solare precedente il 1° luglio di ciascun anno ed ha valore per la corresponsione del relativo trattamento fino al 30 giugno dell'anno successivo.
    9. In sede di prima liquidazione di una prestazione il reddito di riferimento e' quello dell'anno in corso, dichiarato in via presuntiva.

    VALIDO FINO AL 28/3/2009
    Per la concessione in un determinato anno (es: 2008) il reddito percepito dall'invalido nell'anno precedente (2007) non deveva superare il limite stabilito dalla legge.

  • AUTOCERTIFICAZIONE NON COLLOCATO AL LAVORO (legge 247/2007)

.

    IMPORTANTE

    Fino al 31/12/2007 per gli invalidi parziali con percentuale compresa tra 74% e 99% e collocabili al lavoro, l'iscrizione nelle liste del servizio per l'occupazione dei disabili è un requisito fondamentale per poter beneficiare delle provvidenze economiche.
    Ai sensi della Legge 247/2007 dall' 1/1/2008 non c'è più l'obbligo dell'iscrizione ma è sufficiente la dichiarazione di non essere collocati al lavoro.

    .

    .

    L'interessato ha, comunque, la facoltà di iscriversi nelle liste speciali per fini lavorativi.

    L'occupazione ai sensi della Legge 68/99 e del Decreto Legislativo 276/2003 (Cooperative Sociali e Convenzioni-Quadro) non impedisce il conseguimento o il mantenimento del diritto all'Assegno Mensile di Assistenza.

    La dichiarazione dell'interessato che presta attività lavorativa tale da assicurare un reddito annuale non superiore al reddito minimo personale escluso da imposizione:
    €. 7500 - per il lavoro dipendente (anno 2008)
    €. 4500 - per il lavoro autonomo (anno 2008)
    equivale alla dichiarazione di non prestare alcuna attività.


    Legge 24 dicembre 2007, n. 247
    "Norme di attuazione del Protocollo del 23 luglio 2007 su previdenza, lavoro e competitività per favorire l’equità e la crescita sostenibili, nonchè ulteriori norme in materia di lavoro e previdenza sociale"
     (pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 301 del 29 dicembre 2007)

    Art.1, comma 35 - L’articolo 13 della legge 30/3/1971, n. 118, è sostituito dal seguente:

     «Art. 13. - (Assegno mensile). – 1. Agli invalidi civili di età compresa fra il diciottesimo e il sessantaquattresimo anno nei cui confronti sia accertata una riduzione della capacità lavorativa, nella misura pari o superiore al 74 per cento, che non svolgono attività lavorativa e per il tempo in cui tale condizione sussiste, è concesso, a carico dello Stato ed erogato dall’INPS, un assegno mensile di euro 242,84 (importo riferito al 2007) per tredici mensilità, con le stesse condizioni e modalità previste per l’assegnazione della pensione...
      2. Attraverso dichiarazione sostitutiva, ... ai sensi dell’articolo 46 e seguenti del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, il soggetto di cui al comma 1 autocertifica di non svolgere attività lavorativa...».


    L'iscrizione (entro il 2007) doveva essere effettuata:

    -

    Negli uffici per l'impiego dei disabili dei Comuni di residenza nei quali era stato attivato tale servizio. Vedi elenco Centri per l'Impiego.

    L'iscrizione era obbligatoria:
     - per gli uomini fino al compimento dei 65 anni
     - per le donne fino al compimento dei 60 anni

    Non avevano l'obbligo dell'iscrizione:
     - gli invalidi riconosciuti dalla Commissione Sanitaria "non collocabili al lavoro"
     - i maggiorenni che frequentavano ancora la scuola

  • CITTADINANZA
    - Italiana;
    - Comunità Europea
      I cittadini degli Stati membri della Comunità Europea non hanno più l'obbligo di richiedere l
      Carta di Soggiorno U.E. ma è sufficiente l'iscrizione anagrafica nel Comune di residenza ai
      sensi dell'art 16 del Decreto Lgs.vo n.30 del 6 Febbraio 2007 (in vigore dall'11/4/2007);
    - Cittadini stranieri in possesso della "Carta di Soggiorno" o del "Permesso di
      Soggiorno CE di lunga durata" (ex carta di soggiorno).
    ..SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE n° 187/2010 - vedi testo completo
      I cittadini extracomunitari che NON sono titolari di "Carta di Soggiorno" o del "Permesso
      di Soggiorno CE", hanno diritto all'Assegno Mensile di Assistenza (Sentenza C.C. 26/5/
      2010 n. 187; Illegittimità costituzionale dell’art. 80, comma 19, Legge 388/2000 -
      Finanziaria per l’anno 2001 - nella parte in cui subordina al requisito della titolarità della
      carta di soggiorno la concessione agli stranieri legalmente soggiornanti nel territorio dello
      Stato, dell'assegno mensile di invalidità di cui all'art. 13 della legge 118/71).

  • RESIDENZA nel territorio italiano

INCOMPATIBILITA'
L'Assegno Mensile di Assistenza è, in generale, incompatibile con prestazioni a carattere diretto concesse a seguito di invalidità contratta per cause di guerra, di lavoro o di servizio.
L'Assegno Mensile di Assistenza è incompatibile con la pensione di invalidità ordinaria - cat. "IO" erogata direttamente dall'INPS e con la rendita INAIL e non può essere concesso insieme alle due pensioni sopra indicate. Se l'invalido civile è (o diventa) titolare di una delle due pensioni incompatibili, può:

-

rinunciare all'Assegno Mensile di Assistenza (e continuare a percepire le altre pensioni); oppure

-

scegliere per l'erogazione dell'Assegno Mensile di Assistenza e rinunciare alla pensione incompatibile.

Scarica il modello di "OPZIONE".

DECORRENZA
Dal 1° giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda di invalidità, salvo diversa decorrenza su espressa disposizione della Commissione Medica o da data successiva a quella di acquisizione dei requisiti di legge.

MENSILITA' = 13

IMPORTI - Gli importi dell'Assegno Mensile di Assistenza sono indicati nella Tabella Importi.


Se l'Invalido Civile, già titolare di Assegno Mensile di Assistenza, perde uno dei requisiti sopra indicati (es: viene collocato al lavoro oppure supera il limite di reddito stabilito dalle vigenti disposizioni di legge) non ha più diritto al beneficio economico e l'Assegno Mensile di Assistenza verrà revocato, con eventuale restituzione all'INPS delle somme indebitamente riscosse.

L'INVALIDO CIVILE E' TENUTO A COMUNICARE TEMPESTIVAMENTE LE SUDDETTE VARIAZIONI.

Se l'Invalido Civile,
 - che non aveva diritto all'Assegno Mensile di Assistenza, oppure
 - a cui era stato revocato il beneficio economico,
entra / rientra in possesso dei requisiti, può presentare domanda di riesame della pratica di invalidità attestando il possesso dei requisiti sopra indicati.



ASL Monza e Brianza - Monza - Sede legale V.le Elvezia 2

HOME PAGE

MODULISTICA

INDICE

SUGGERIMENTI

© MarkTHP - last update 2010